Bassorilievi in marmo, Girolamo Ticciati

Bassorilievi in marmo, Girolamo Ticciati
Autore
Girolamo Ticciati
Data
1732
Tecnica

Scultura in rilievo

I bassorilievi in marmo sono opera di Girolamo Ticciati (1732) e rappresentano alcuni episodi della vita di san Giovanni Battista: la Visitazione, il Commiato dai genitori, San Giovanni Battista che indica Cristo ai discepoli e San Giovanni Battista davanti a Erode. I bassorilievi, assieme alla serie delle Aquile, erano inseriti nella balaustrata che circondava l’altare realizzato nel 1732 dal Ticciati per il Battistero. I quattro episodi narrano sinteticamente la vicenda del santo. Nella Visitazione, Maria è incinta di Gesù e va a trovare sua cugina Elisabetta, a sua volta incinta di Giovanni Battista: il bambino avverte di essere vicino a Gesù ed esulta nel seno della madre. Nel Commiato, Giovanni giovanetto lascia la casa dei genitori e va a vivere in preghiera e solitudine nel deserto per prepararsi alla sua missione. Qui, alcuni anni dopo, incontrerà Gesù e lo indicherà ai propri discepoli come “Agnello di Dio” e salvatore del mondo. Nell’ultima scena, Giovanni sta rimproverando al re Erode la sua condotta immorale; per questo motivo verrà incarcerato e infine decapitato.

Scopri le altre opere

Cortile del Ticciati